Anima, essenza e immortalità (I, 75)

L’uomo, cioè l’essere composto di spirito e di corpo.
La natura dell’anima

Articolo 1

Se l’anima sia un corpo

L’anima, che è il primo principio della vita, non è un corpo, ma l’atto di un corpo.

Articolo 2

Se l’anima umana sia qualcosa di sussistente

Dobbiamo necessariamente affermare che il principio dell’operazione intellettiva, cioè l’anima dell’uomo, è incorporeo e sussistente.

Articolo 3

Se le anime degli animali bruti siano sussistenti

Le anime degli animali, non avendo la capacità di agire indipendentemente [dal corpo], non sono sussistenti.

Articolo 4

Se l’anima sia l’uomo

L’uomo non è soltanto anima, ma un insieme che risulta composto di anima e di corpo.

Articolo 5

Se l’anima sia composta di materia e forma

L’anima intellettiva, e ogni sostanza intellettuale che conosca le forme nella loro assolutezza, non è composta di materia e forma.

Articolo 6

Se l’anima umana sia corruttibile

È necessario affermare che l’anima umana, cioè il principio intellettivo, è incorruttibile […].

E anche ammettendo che l’anima sia composta di materia e forma, come dicono alcuni, bisognerebbe sempre ritenerla incorruttibile.

Articolo 7

Se l’anima e l’angelo siano della medesima specie

Non può essere che l’anima e l’angelo siano della medesima specie.