Castità (II-II, 151)

La castità

Articolo 1

Se la castità sia una virtù

La castità è una virtù.

Articolo 2

Se la castità sia una virtù speciale

Primo, in senso proprio, la castità è una virtù speciale […].

Secondo, in senso metaforico, la castità è una virtù generale.

Articolo 3

Se la castità sia una virtù distinta dall’astinenza

La castità, che ha per oggetto i piaceri sessuali, è una virtù distinta dall’astinenza, che riguarda i piaceri del cibo.

Articolo 4

Se la pudicizia riguardi specialmente la castità

La pudicizia è ordinata alla castità non come una virtù da essa distinta, ma come esprimente una certa sua particolare circostanza. Tuttavia in certi casi una viene presa per l’altra.