Contrizione, in sé (Spl 1)

La contrizione

Articolo 1

Se la contrizione sia
«il dolore che noi ci imponiamo per i peccati con il proposito di confessarli e di espiarli»

In questa contrizione si possono considerare diverse cose: cioè la natura stessa dell’atto, il suo modo di prodursi, il suo principio e i suoi effetti. E secondo queste varie considerazioni furono date diverse definizioni della contrizione.

Articolo 2

Se la contrizione sia un atto di virtù

Essa è un atto di virtù: e precisamente di quella virtù che ha il compito di detestare e distruggere i peccati commessi, ossia della penitenza.

Articolo 3

Se l’attrizione possa divenire contrizione

In nessun modo l’attrizione può divenire contrizione.