DIO, amore (1, 91)

(I, 91) In Dio c’è l’amore

È proprio dell’amore che chi ama voglia il bene dell’amato. Ora, Dio vuole sia il bene proprio che quello degli altri esseri [cf. cc. 74,75]. Quindi Dio ama se stesso e gli altri esseri. L’amore è il principio di ogni altro affetto. Infatti la gioia e il desiderio hanno per oggetto il bene amato; il timore e la tristezza riguardano il male contrastante il bene che si ama; e da questi sentimenti nascono tutti gli altri. Ora, in Dio si trova la gioia e il godimento, come abbiano spiegato [a. prec.]. Quindi in Dio c’è l’amore.