Grazia, sacramentale (III, 62)

L’effetto principale dei sacramenti che è la grazia

Articolo 1

Se i sacramenti possano causare la grazia

I sacramenti della nuova legge causano la grazia come causa strumentale.

Articolo 2

Se la grazia sacramentale aggiunga qualcosa alla grazia delle virtù e dei doni

La grazia sacramentale aggiunge, sia alla grazia in genere che alle virtù e ai doni, uno specifico aiuto divino per conseguire il fine del sacramento.

Articolo 3

Se i sacramenti della nuova legge contengano la grazia

La grazia si trova nei sacramenti, primo, come nei segni che la rappresentano; secondo, come l’effetto nella propria causa.

Articolo 4

Se nei sacramenti risieda una virtù causativa della grazia

È necessario porre nel sacramento una certa virtù strumentale che ne produca l’effetto.

Articolo 5

Se i sacramenti della nuova legge ricevano la loro virtù dalla passione di Cristo

I sacramenti della Chiesa ricevono la loro virtù specialmente dalla passione di Cristo, che viene applicata a noi quando li riceviamo.

Articolo 6

Se i sacramenti dell’antica legge causassero la grazia

I sacramenti della legge antica non avevano in se stessi qualche virtù per conferire la grazia giustificante, ma esprimevano soltanto la fede che operava la giustificazione.