INCREDULITÀ (3, 159)

(III, 159) È ragionevole imputare all’uomo la sua non conversione, sebbene essa non sia possibile senza la grazia

Si deve dire che Dio, per quanto sta in lui, è disposto a dare la grazia a tutti, e sono privati della grazia soltanto coloro che pongono un impedimento.