INDURIMENTO (nel peccato) (3, 162)

(III, 162) Dio non è causa di peccato per nessuno

È impossibile che per l’influsso di Dio alcuni si distolgano dall’ultimo fine, che è Dio stesso.