MARIA SANTISSIMA (4, 44)

(IV, 44) La natura umana assunta dal Verbo fu perfetta nel suo concepimento quanto all’anima e al corpo

Il Verbo di Dio assunse il corpo mediante l’anima razionale […]. Quindi, dato che il Verbo di Dio assunse il corpo fin dall’inizio del concepimento, necessariamente la sua anima razionale dovette unirsi al corpo in quello stesso inizio. Sarebbe stato sconveniente che il Verbo, che è la fonte e l’origine di tutte le perfezioni e delle forme, si unisse a qualcosa di informe e ancora privo della perfezione della sua natura. Quindi non era conveniente che il Verbo si unisse a un corpo non ancora animato. Di qui il titolo. Però, essendo la materia propria dell’anima il corpo organizzato, si deve dire, quanto al concepimento dell’uomo assunto, che egli ebbe fin dall’inizio un corpo organizzato e formato, però senza la debita grandezza.