Miracolo, in sé (I, 105, 6-8)

La mozione delle creature da parte di Dio

Articolo 6

Se Dio possa compiere qualsiasi cosa fuori dell’ordine stabilito nel creato

Se si considera l’ordine delle cose in quanto dipende dalla prima causa, allora Dio non può fare nulla fuori di esso […].

Se si considera invece l’ordine delle cose come dipendente da una qualsiasi causa seconda, allora Dio può operare fuori dell’ordine stabilito.

Articolo 7

Se tutte le opere compiute da Dio fuori dell’ordine delle cause da noi conosciute siano miracoli

Le opere compiute da Dio fuori dell’ordine delle cause da noi conosciute vengono dette miracoli.

Articolo 8

Se i miracoli siano uno maggiore dell’altro

In rapporto alla potenza divina nulla può essere detto miracolo: poiché in rapporto alla potenza divina ogni fatto non è che una minima cosa […]. In rapporto invece alle capacità della natura un miracolo è detto maggiore di un altro a seconda del grado in cui supera tali capacità.