Pazienza (II-II, 136)

La pazienza

Articolo 1

Se la pazienza sia una virtù

La pazienza è una virtù.

Articolo 2

Se la pazienza sia la più grande delle virtù

La pazienza non è la più grande delle virtù, ma è inferiore non solo alle virtù teologali e alla prudenza e alla giustizia, che direttamente fondano l’uomo nel bene, ma anche alla fortezza e alla temperanza, che tolgono ostacoli più gravi.

Articolo 3

Se si possa avere la pazienza senza la grazia

Non si può avere la pazienza senza l’aiuto della grazia.

Articolo 4

Se la pazienza sia una parte [potenziale] della fortezza

La pazienza è una parte potenziale della fortezza.

Articolo 5

Se la pazienza si identifichi con la longanimità

La longanimità è più affine alla magnanimità che alla pazienza. Tuttavia essa può rientrare nella pazienza per due motivi.