PERSEVERANZA, nella grazia (3, 155)

(III, 155) L’uomo ha bisogno dell’aiuto della grazia per perseverare nel bene

Ciò che di per sé è variabile, per restare fisso in un determinato modo ha bisogno dell’aiuto di un movente immobile. Ora, l’uomo è mutevole […]. Quindi, affinché perseveri nel bene, ha bisogno dell’aiuto di Dio. Nella Sacra Scrittura si trovano molte preghiere nelle quali si chiede a Dio la perseveranza. Sal 16,5: «Tieni fermi i miei passi nei tuoi sentieri, perché non vacillino i miei piedi»; 2Ts 2,16: «Dio, nostro Padre, conforti i vostri cuori e li confermi in ogni opera buona».