Stato di innocenza dei progenitori, luogo (I, 102)

Il Paradiso terrestre, dimora dell’uomo

Articolo 1

Se il Paradiso sia un luogo materiale

Era conveniente che il Paradiso terrestre fosse collocato da Dio nella parte orientale.

Articolo 2

Se il Paradiso fosse un luogo adatto alla dimora dell’uomo

Il Paradiso terrestre era un luogo adatto alla dimora dell’uomo nel suo stato primitivo di immortalità.

Articolo 3

Se l’uomo sia stato posto nel Paradiso terrestre per lavorarlo e custodirlo

Il testo di Gen 2,15 può essere inteso in due modi. Primo, nel senso che Dio pose l’uomo nel Paradiso affinché lo stesso Dio lavorasse e custodisse l’uomo […]. Secondo, nel senso che l’uomo doveva lavorare e custodire il Paradiso.

Articolo 4

Se l’uomo sia stato creato nel Paradiso terrestre

Dio creò l’uomo fuori del Paradiso terrestre e poi ve lo collocò, perché lo abitasse per tutto il tempo della sua vita animale, con la prospettiva di essere poi trasferito in cielo, quando avesse conseguito la vita spirituale.