Tolleranza, del culto degli infedeli (II-II, 10, 11)

L’incredulità in generale

Articolo 11

Se si debba tollerare il culto degli infedeli

Sebbene gli infedeli pecchino con i loro riti, tuttavia questi possono essere tollerati, o per un bene che ne può derivare, o per un male che così è possibile evitare.

Però i culti degli infedeli non ebrei, che non presentano alcun aspetto di verità o di utilità, non meritano di essere tollerati se non per evitare qualche danno.